Catalogo
Benvenuto su Formedis

Benvenuto nel negozio online.

Aprendo la singola pagina dei prodotti potrai vedere le offerte.

Buon acquisto!

Si può pagare anche con

 PayPal

ARGELOY N.P. SPECIAL LEGA CR-CO

ARGELOY N.P. SPECIAL LEGA CR-CO
ARGELOY N.P. SPECIAL LEGA CR-CO
Marche: ARGEN
Codice Prodotto: ARGELOY N.P. SPECIAL
Disponibilità: In Magazzino
Prezzo: 438,00€
Iva esclusa
Pz:  

ARGELOY N.P. SPECIAL confezione da 1000 gr

Colore:

BIANCO

 

Tipo:

4

 

PGM:

0%

Composizione %

Mn

Fe

Co

Si

C

Mo

Cr

x

x

59.5

2

x

5

31.5

Proprietà Termiche

Intervallo di Fusione ºC

Temperatura di Colata ºC

Densità g/cm3

1175-1350

1480

8.8

Proprietà Meccaniche

Durezza Vickers(VHN)

Limite di Elasticità N/mm2

(0,2% Offset)

Carico di Rottura N/mm2

Allungamento

%

Coefficiente Espansione

( um/m-ºC )

A.F.

Dolce

Duro

Dolce

Duro

Dolce

Duro

Dulce

Duro

25-500

25-600

430

---

---

710

---

765

---

5

---

14.3

14.8

 

PROCEDURA

ISTRUZIONI


MODELLAZIONE

Mantenere uno spessore minimo della cera da 0,3 a 0,4mm. Il modellato di cera deve avere frange linguali e non presentare angoli toglienti. Durante il preriscaldo, le fusione saranno sostenute anche da occhielli linguali.


 

PERNIATURA DI CORONE SINGOLE

Si consiglia l'utilizzo di canali di colata diretti, calibro 8-10 (2,5-3,5 mm di diametro ) e lunghi ½ pollice (12mm), con serbatoi adeguati. Il rivestimento non deve superare ¼ di pollice (6 mm) dall'estremità del modellato all'estremità del rivestimento.


PERNIATURA DI PIU' UNITA' E PONTI

Usare una barra stabilizzatrice calibro 6 (4,0mm di diametro), collegando le singole unità alla barra con canali di colata calibro 10 (2,5mm di diametro) lunghe 1/8 di pollice (3mm), congiungendo la barra alla base del cilindro con canali di colata calibro 8 (3,5 mm di diametro) lunghi ½ pollice (12mm), originati da un punto d'ingresso centrale a cupola. Il rivestimento non deve superare ¼ di pollice (6 mm) dall'estremità del modellato all'estremità del rivestimento.

 

   

RIVESTIMENTO

Usare un riduttore di tensione sul modellato (debubblizer), eliminando eventuali eccedenze prima di procedere alla colatura del rivestimento. Le procedure d'uso del rivestimento sono indicate nelle direttive del produttore


PRERISCALDO CILINDRI

Dopo un adeguato tempo di presa, disporre il cilindro in un forno a temperatura ambiente per poi alzare la temperatura, secondo le istruzioni fino alla temperatura indicata nella tabella 870°C. Dopo un'adeguata sosta, più 10 minuti per ogni ulteriore cilindro, si procede alla fusione. Se si sta usando un rivestimento veloce attenersi alle istruzioni del produttore.


FUSIONE A CANNELLO

Aumentare lo spunto della macchina per fusione (un giro in più di quanto si darebbe per le leghe ceramiche preziose. Usare un cannello a propano/ossigeno con una punta multi-fori. Non usare alcun fondente. Collocare la lega (con almeno il 50% di metallo nuovo) in un crogiolo preriscaldato. Muovere il cannello per riscaldare uniformemente tutto il metallo nel crogiolo. Non agitare o rompere la superficie ossidata. Fondere quando la fiamma comincia a muovere la lega. Dopo la fusione fare raffreddare il cilindro al tatto prima di togliere il rivestimento.


FUSIONE A INDUZIONE O ELETTRICA

Se si usa una macchina per fusione a induzione, riscaldare preventivamente il crogiolo. Regolare il braccio a una velocità compresa tra 400 e 450 giri al minuto, portare la potenza al valore massimo e assicurarsi che la lega stia pulsando e solidificando. La temperatura di colata del dispositivo automatico di fusione deve essere fissata a 1370°C, con un'immersione di cinque secondi.


RAFFREDDAMENTO

Lasciare raffreddare il cilindro a temperatura ambiente. NON RAFFREDDARLO IN ACQUA.


RIMOZIONE E RIPULITURA

Procedere alla rimozione e alla sabbiatura con perle di vetro. Fare attenzione ai margini.


FINITURA

Prima dell'applicazione della porcellana, finire le superfici di metallo pettinando la lega con pietre di ossido d'allumina non contaminanti. Procedere alla sabbiatura con ossido di alluminio da 50µ non riciclato. La pressione di sabbiatura non deve essere superiore a 4 bar o a 60 psi. Ripulire in acqua distillata per 10 minuti, utilizzando il lavaggio con ultrasuoni.Procedere all'ossidazione.


OSSIDAZIONE

650-980°C, Mantenere per 0 min., (Vuoto), sabbiare l'ossido


SALDATURA PRIMARIA

I punti di connessione da saldare devono essere quanto più ampie possibile (almeno 5 mm²). Lo spessore dei punti di connessione all'incirca da 0,2-0,05mm) e le pareti di connessione da saldare devono essere parallele. Preriscaldare gli elementi rivestiti, sabbiare le zone da unire con ossido d'allumina a 2 bar prima di saldare.Co/Cr Pre


L'APPLICAZIONE DELLA PORCELLANA

Attenersi alle raccomandazioni del produttore della porcellana. Per migliorare il legame, cuocere un sottile strato di opaco molto diluito (wash) ad una temperatura di 10°C più alto del normale e quindi applicare i consueti strati di opachi.


SALDATURA SECONDARIA (DOPO LA CERAMIZZAZIONE)

I punti di connessione da saldare devono essere quanto più ampie possibile (almeno 5mm²). Gli spessori dei punti di connessione all'incirca da 0,2-0,05mm). Prima di rivestire, coprire con la cera gli elementi in ceramica. Il rivestimento per saldare non deve toccare la ceramica e le superfici da saldare devono essere parallele, lisce e ben pulite.LO,R


LUCIDATURA DEI METALLI

Per le leghe ad elevato contenuto aureo per ceramica di colore giallo, usare la pasta diamantata o pasta per lucidare e rossetto con feltrino morbidi. Per leghe auree per resina, usare pasta per lucidare e rossetto con setole morbide e pelle di camoscio. La lucidatura finale con setole morbide e pulite.

 

Marchi di accettazione PayPal